La situazione attuale

L’aumento dei prezzi dell’energia negli ultimi mesi continua a mettere sotto pressione la redditività delle imprese. In particolare, la volatilità dei prezzi è una sfida e il mercato rimarrà tale nel medio-lungo termine. 

Sebbene le imprese non possano controllare i prezzi di mercato, è facile ridurre i costi energetici adottando misure di efficienza energetica immediate e poco costose. 

Tuttavia, può essere difficile sapere da dove iniziare e come. 

Il primo passo è avere visibilità sulle prestazioni energetiche e l’integrazione dei dati energetici in un unico spazio è il modo per farlo.

Di seguito sono riportati 4 consigli per il risparmio energetico che vi aiuteranno a ridurre immediatamente i costi energetici.

Riunire i dati energetici degli operatori di rete

Un gestore di rete o, come talvolta viene chiamato, gestore del sistema di distribuzione, è un’entità legale che crea il collegamento tra i produttori di energia e i consumatori.

È responsabile del funzionamento sicuro e affidabile dell’infrastruttura della rete elettrica e del gas.

Inoltre, una delle sue attività principali è l’installazione di contatori intelligenti e la raccolta dei dati di consumo.

Fornisce anche questi dati quando il proprietario dell’edificio ne richiede l’accesso.

Ogni gestore di rete ha una politica diversa sulle modalità di fornitura di questi dati.
Alcune sono gratuite e facili da gestire, mentre altre rendono il processo più complicato.

Tuttavia, la nostra esperienza dimostra che i dati energetici di un portafoglio situato in Europa possono essere facilmente integrati attraverso gli operatori di rete.

Benchmark dei siti

Il consumo energetico di edifici simili può variare notevolmente a seconda dell’efficienza con cui vengono utilizzati

Si pensi a due negozi simili per dimensioni, fatturato e numero di dipendenti, ma in uno dei quali i sistemi di riscaldamento e raffreddamento funzionano 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Se si mettono insieme i dati di consumo di questi due edifici, si noterà che uno consuma molto di più dell’altro. 

Se si mettono insieme i dati di consumo di questi due edifici, si vedrà che uno dei due consuma molto di più dell’altro. 

Questo confronto è molto utile per identificare il negozio che non sta funzionando bene: scalando questa analisi a un intero portafoglio si avrà una visione chiara della situazione.

Potrete quindi dare priorità ai siti che richiedono un’attenzione immediata e attuare un piano d’azione per il risparmio energetico.

Per saperne di più: Come il benchmarking dei siti ha aiutato Aquafin a ottimizzare il trattamento delle acque reflue

Capire quanta energia viene consumata al di fuori dell'orario di lavoro

Un’analisi dedicata alle ore non lavorative – il tempo in cui un ufficio, un edificio o un negozio è chiuso – può rivelare sprechi energetici difficili da notare e quindi sprechi di denaro.

Luci lasciate accese, sistema HVAC al minimo o non impostato correttamente…Questi piccoli “errori” contribuiscono in modo significativo all’importo della bolletta.

Tali inefficienze possono essere immediatamente eliminate sfruttando i dati energetici.

Concretamente, ciò si traduce in diversi modi per risparmiare energia con questi dati:

  • Spegnere i sistemi che non dovrebbero essere in funzione durante le ore non lavorative.
  • Ottimizzare il programma di avvio e spegnimento del sistema di riscaldamento, ventilazione e condizionamento (HVAC).
  • Standardizzare la riduzione dell’intensità luminosa.

Essere avvisati in caso di consumi anomali

Quando un edificio è utilizzato in modo molto efficiente, ci aspettiamo che il consumo energetico abbia un comportamento standard.

Ciò significa che quando l’edificio non è occupato, non viene consumata energia (nessuna luce accesa, nessun sistema HVAC in funzione…), perché nessuno sta lavorando e quindi non c’è bisogno di utilizzare energia.

Questo può essere considerato il comportamento atteso; d’altra parte, se durante le ore non operative l’energia viene utilizzata (e quindi c’è un consumo), il comportamento si discosta.
Questa deviazione rappresenta un problema di consumo.

Essere avvisati quando c’è questa deviazione, o poco prima che si verifichi, permette d’intervenire per evitare che la situazione peggiori.

In effetti, le anomalie sono un campanello d’allarme che indica che qualcosa non funziona come dovrebbe, e reagire significa indagare dove e quando si è verificato il consumo anomalo e agire attivamente per risolverlo.

Tuttavia, alla base c’è la necessità di essere avvisati in tempo reale di ciò che sta accadendo.

Gli avvisi inviati via e-mail o visibili nei rapporti settimanali sono un buon modo per tenere sotto controllo la situazione.

Per saperne di più: Come l’Hotel Brussels ha individuato e reagito rapidamente ai guasti nonostante il blocco dell’edificio

Conclusioni

In poche parole, l’attuale situazione del mercato dell’energia è qualcosa che nessuno poteva aspettarsi, ma i suoi effetti si stanno riversando su tutte le aziende.

Come azienda, ora avete l’opportunità di ridurre facilmente i costi energetici attraverso azioni di efficienza energetica immediate e a basso costo.
Questi comportamenti sono accessibili e possono essere attuati subito con l’aiuto di un esperto.

Se volete iniziare il prima possibile ad analizzare i vostri consumi e i vostri costi, contattate subito uno dei nostri esperti di energia.

Inizia a risparmiare ora, inizia a risparmiare in modo più intelligente, con Energis.Cloud.


Interessati al nostro software di gestione dell’energia?

                                                     Prenota una demo
 

Articoli simili